A Venezia il Repair Cafè

Un luogo itinerante dove chi ha bisogno di riparare un oggetto si incontra con chi ha l’esperienza e la capacità di farlo. Un caffè, un bistrot, una libreria, ogni mese un posto diverso per una serata gratuita e aperta a tutti

60578952_1176573749204706_2112080275528744960_o

Un format mondiale, già ampiamente diffuso soprattutto tra i Paesi del Nord, il Repair Cafè sbarca a Venezia nel settembre del 2018 grazie a Ilaria, Eugenia e Florent. L’idea è semplice, ci si dà appuntamento in un luogo che può essere un bar, un bistrot, una libreria o un negozio, chi ha qualcosa da riparare la porta con sé e impara ad aggiustarla insieme a chi ha le capacità e l’esperienza per farlo. Tutto ovviamente avviene in maniera gratuita.

42572688_1031933957002020_4898144827943682048_o

«L’idea fondamentale è quella del riutilizzo – ci racconta Ilaria –, un oggetto rotto non deve essere buttato, ma può essere riparato e ritrovare una seconda vita». C’è poi l’idea delle esperienze condivise: «Chi sa riparare insegna agli altri che potranno così essere di aiuto la volta successiva, in questo modo mettiamo insieme competenze differenti per trovare soluzioni condivise».

Ilaria, che nella vita è Europe Manager di Prontopia, una piattaforma che offre assistenza ai viaggiatori, per il Repair Cafè si occupa della logistica e delle relazioni sociali: trovare un posto conviviale e pubblicizzare l’evento soprattutto sui social; Eugenia, che in Olanda ha studiato Design ed oggi è una social designer, sfrutta la sua passione per il settore tessile per aiutare chi arriva con un capo di abbigliamento rovinato; Florent, programmatore nella vita, si occupa principalmente delle questioni elettroniche.

51813462_1119816214880460_4719513513150644224_o

Studenti, pensionati, appassionati aggiustatutto o esperti del settore, l’incontro è aperto a tutti. Un’attività di aggregazione sociale che fin da subito ha riscosso molto successo a Venezia: «Ad oggi l’evento è diventato virale – continua Ilaria –, c’è tanto passa parola e alcuni locali fuori Venezia ci stanno iniziando a contattare per portare anche da loro il Repair Cafè». Cuffie, vestiario, computer, elettrodomestici, stampanti, mobili e così via, gli oggetti portati a riparare sono moltissimi e nessuno si tira indietro. Inoltre si fa amicizia, l’atmosfera è rilassata e conviviale, si chiacchiera, si impara e si esce arricchiti.

Per ora il Repair Cafè di Venezia ha trovato i suoi spazi principalmente nel centro storico ma chiunque può rubare il format e portarlo nella propria città. La prossima tappa è programmata per il 16 febbraio presso la “Libreria e Bistrot sullaluna” a Cannaregio, appuntamento dalle 18 circa per qualche ora in compagnia.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons