In vacanza in Piemonte col voucher regionale

Prorogata fino a fine dicembre 2020 l’iniziativa che regala due notti di pernottamento su tre ai turisti, che ne pagano solo una grazie al contributo della Regione Piemonte e delle strutture ricettive

L’iniziativa era stata accolta con diffidenza e, almeno inizialmente, in molti avevano aderito con cautela. E invece il voucher Vacanze in Piemonte, che consente ai turisti di trascorrere tre notti nella regione pagandone solo una, è stato accolto con molto favore. La promozione era nata dalla sinergia tra la Regione e le strutture ricettive, che avevano deciso di offrire, ciascuna, una notte ai turisti che, in questo modo, su tre pernottamenti ne avrebbero pagato solo uno. Questo ha consentito di portare in Piemonte oltre 30 mila turisti in poche settimane. Avviata a luglio e destinata a scadere il 31 agosto, l’iniziativa è stata prorogata fino al 31 dicembre o, comunque, finché lo consentirà il budget.

È possibile acquistare voucher con data definita o aperta: in quest’ultimo caso il soggiorno potrà essere usufruito entro dicembre 2021. Il voucher ha dunque salvato una stagione estiva che, altrimenti, a causa del Covid 19 sarebbe stata da dimenticare. Al momento, circa la metà dei fondi stanziati (5 milioni in totale) è stata già utilizzata e alcuni consorzi hanno terminato la disponibilità, ma molti altri hanno ancora offerte interessanti, che è possibile scoprire sul sito www.visitpiemonte.com, scegliendo sulla mappa la destinazione che si preferisce, per un viaggio gradevole e utile, che contribuisce a sostenere l’economia regionale.

 

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons