Un albero a portata di click

Treedom, l'unica piattaforma web al mondo che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online. Quando uno stile di vita "green" non è solo una moda, ma significa andare incontro agli ultimi.
Donne del Guatemala in processione sulle Ande

“C’è un eschimese in mezzo ai ghiacci, un beduino in pieno deserto e un polinesiano in alto mare. Tutti e tre stanno piantando un albero. La mission di Treedom è far sì che questa non sia una barzelletta.” Cita così il sito web di Treedom, il progetto “green” che permette di piantare un albero a distanza e che ha conquistato migliaia di persone in tutto il mondo. Ideato e creato in Italia da un gruppo di giovani nel 2010, Treedom è in continua crescita. Da quando è nato sono stati piantati in 16 Paesi del mondo, per lo più in via di sviluppo o in situazione di povertà, più di 1.015.064 alberi, coinvolgendo 59.482 contadini. E i numeri crescono ogni giorno. Ma come funziona?

Con Treedom aiutare l’ambiente è un gesto a portata di click. Basta accedere al sito Internet del progetto e scegliere quale albero acquistare a proprio nome o regalare. La scelta è ampia e sono disponibili anche dei pacchetti con più alberi per creare una propria foresta. Gli utenti possono scegliere il loro albero in base all’impatto che vogliono abbia sulla popolazione. Ad esempio, un albero di cacao assorbe poca CO2 in eccesso nell’aria che respiriamo, ma per la popolazione locale è un valido strumento per lo sviluppo economico; invece, piantare un pero d’acqua, significa garantire maggiore sicurezza alimentare ai contadini e anche una discreta protezione ambientale.
Una volta scelto l’albero non resta che acquistarlo e un contadino provvederà a piantarlo nel suo Paese e se ne prenderà cura. L’albero viene subito fotografato e geolocalizzato e l’utente riceve le credenziali per accedere ad una pagina web da cui seguire la crescita della propria pianta.  I frutti che darà l’albero crescendo saranno del contadino che se ne prenderà cura e che potrà usarli come risorsa alimentare o sostegno al proprio reddito.

Piantare un albero significa aiutare l’assorbimento dell’anidride carbonica in eccesso nella nostra atmosfera, la causa del surriscaldamento globale e dei cambiamenti climatici. Inoltre, realizzare nuovi ecosistemi sostenibili, permette a migliaia di contadini di far fronte ai costi iniziali della piantumazione di nuovi alberi, garantendo loro nel tempo sovranità alimentare ed opportunità di reddito.
Treedom punta in alto. Il progetto, infatti, sostiene con impegno gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (OSS), una raccolta di 17 obiettivi globali stabiliti dal Programma di sviluppo delle Nazioni Unite per porre fine alla povertà, proteggere il pianeta e garantire prosperità per tutti nell’ambito di una nuova agenda per lo sviluppo sostenibile. Con le attività che promuove, anche Treedom dà il suo importante contributo affinchè entro il 2030 questi diciassette obiettivi, tra cui azzerare la fame nel mondo, costruire pari opportunità per tutti e crescita economica, siano realtà.

Pensare che un albero possa salvare il pianeta dai drammi che sta attraversando sembra un’utopia, ma non è così. Per aiutare i Paesi più in difficoltà e l’ecosistema mondiale non servono gesta eroiche bensì la volontà di tutti noi. Questo è uno di quei casi in cui si potrebbe dire “basta poco per fare la differenza”. Allora, anche quel poco, facciamolo.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

La timpana

Simple Share Buttons