Sophia web academy, prof Catalano: «Una formazione al passo coi tempi»

«Vogliamo formare leader che siano in grado di porre al centro la persona e di costruire ponti grazie alla Cultura dell'unità». L'intervista al professor Roberto Catalano sui nuovi corsi di formazione online proposti dall'Istituto Universitario Sophia
Foto; Pexels

La Sophia web academy lancia due corsi di formazione, uno sulla leadership e un altro sulla Cultura dell’unità. Un nuovo modo di pensare la formazione, al passo con i tempi e conciliabile con gli impegni lavorativi di tutti i giorni. Roberto Catalano, professore dell’Istituto, racconta le motivazioni e gli obiettivi di questa iniziativa di Sophia.

Roberto Catalano, docente dell’Istituto universitario Sophia

Salve professore, come mai avete voluto proporre questa nuova offerta formativa?
L’idea di lanciare questa proposta è nata dalla consapevolezza che viviamo in un mondo sempre più globalizzato e in continuo cambiamento. Il mondo della formazione deve saper rispondere a questa sfida. La pandemia ci ha dimostrato la necessità di pensare corsi di formazione fruibili online. Sophia web academy serve proprio a fornire percorsi d’apprendimento flessibili che siano basati su una dimensione accademica. È indirizzato a quanti si sentono attirati dalla Cultura dell’unità che è radicata nel carisma di Chiara Lubich.

Perché è stato scelto di proporre proprio questi due corsi: uno sulla Leadership e uno sulla Cultura della unità?
La scelta di approfondire questi temi deriva dalle esigenze del nostro tempo, sottolineate anche dalle recenti assemblee del Movimento dei Focolari. La Cultura dell’unità, che pensiamo debba essere ripresa, è utile sia in ambito ecclesiale che laico. Allo stesso tempo è necessario avere capacità di leadership, nel proprio luogo di lavoro, nel proprio quartiere, sul territorio. Insomma, tutte le volte che ci viene richiesto di prendere la situazione in mano.

In che cosa si distinguono i corsi della Sophia web academy rispetto a quelli delle altre Università?
Non vogliamo metterci in concorrenza con quello che offrono altri istituti. Vogliamo seguire piuttosto il filone della formazione online, a cui la pandemia ha dato una spinta. Sophia web academy vuole focalizzarsi sulla Cultura dell’unità che è nata in ambito spirituale ma ha una sua valenza in tutte le scienze sociali, dalla politica alla sociologia.

A chi si rivolge la Sophia web academy?
A tutti. Soprattutto a chi deve conciliare gli impegni lavorativi con quelli formativi. Ma anche a chi per questioni anagrafiche non si è potuto iscrivere a Sophia. Molte persone hanno espresso un certo rammarico per questo. Tra i dottorandi abbiamo un buon numero di persone che hanno superato i 40 anni, i 50 e in alcuni casi anche i 60, ma possiamo accoglierne solo un numero limitato purtroppo. Con l’iniziativa di Sophia web academy rispondiamo anche a questa necessità.

Come deve essere il leader di domani secondo la Sophia web academy?
Un leader che metta al centro la persona e i rapporti umani, piuttosto che il solo risultato. Deve essere in grado di creare un ambiente favorevole alla creazione di un network di lavoro costruttivo, in cui i colleghi si sentono valorizzati. Lo stesso papa Francesco, lanciando il patto educativo globale, ha sottolineato la necessità di mettere al centro la persona e la necessità di «educare insieme» parlando di villaggio educativo. Per analogia, noi potremmo parlare di villaggio lavorativo. Il leader deve essere in grado di animare questo villaggio e lo può fare solo se comprende l’interezza e il valore delle persone con cui lavora.

Quindi possiamo parlare di un leader autorevole e non autoritario…
Esattamente. L’autorità non viene più dal ruolo che uno ha ma dalla testimonianza e dai contenuti che è in grado di offrire. Alla fine, costruire rapporti con le persone significa costruire rapporti di fraternità, di servizio e di aiuto reciproco.

La Cultura dell’unità «per la guida dei gruppi ecclesiali e sociali» si legge sul sito per descrivere l’omonimo corso. A cosa può servire questa visione del mondo in un contesto lavorativo?
In tutti i contesti, lavorativi e non solo, vi è la necessità di fare squadra e quindi di creare ponti: proprio quelle che fa la Cultura dell’unità. Una vera e propria formazione orizzontale, applicabile a tutti gli aspetti della vita. Sempre più nel mondo del lavoro questa dimensione comunitaria riveste un’importanza fondamentale. Il leader non è più la punta di una piramide ma quello che riesce a fare squadra e a creare un ambiente di lavoro propostivo.

Come saranno organizzati i corsi?
Ci sarà un percorso iniziale per entrambi i corsi, poi ognuno prevede delle ore specifiche a seconda del profilo scelto, per poi concludere di nuovo tutti insieme. Tutte le tempistiche e i dettagli sono disponibili sul sito di Sophia.

I più letti della settimana

Una Rosa Bianca per David Sassoli

Viaggiando il Paradiso di Chiara

Addio a David Sassoli

La privatizzazione delle coscienze

Come vivere a lungo con successo?

Fraternità, non collegi

Simple Share Buttons