Rivedi la diretta su Sherkhan

La tigre dal passo gentile racconta la storia vera di Sherkhan accolto dalla comunità dei Focolari di Torino. proveniva da un viaggio spietato e disumano dall'Afghanistan all'Italia. Rivedi la diretta.

La storia di Sherkhan ha dell’incredibile. Un viaggio disumano dall’Afghanistan all’Italia, l’arrivo a Torino dopo mille peripezie e l’accoglienza da parte di uomini e donne che hanno saputo vedere in lui solo una persona come ben diceva il cantautore Giorgio Gaber: «Niente, era soltanto un uomo. Un uomo che senza il minimo sospetto mi ha sorriso, come fossimo due persone. È strano, ho avuto paura di un’ombra nella notte, ho pensato di tutto, l’unica cosa che non ho pensato…è che poteva essere semplicemente una persona».

Quando i migranti cessano di essere un fenomeno epocale, dei numeri di un telegiornale e diventano persone concrete, reali, le cose cambiano. È quanto accaduto alla comunità dei Focolari di Torino che si è messa in moto, in modo corale, non per dare cose, ma per dare relazioni, amicizia, comprensione, aiuto nella seconda accoglienza. Da quell’esperienza è nato un libro scritto da Daniela Bignone che ricostruisce il viaggio di Sherkhan e la sua storia a Torino.

Non sveliamo la trama perché è un libro da leggere fino all’ultima riga. Il titolo? La tigre dal passo gentile edito da Città Nuova. Alcuni dei suoi amici in via telematica hanno parlato di lui, di loro, tra loro, per ricostruirne non tanto i dettagli della storia e del fenomeno migratorio, ma quella stessa atmosfera di amicizia e condivisione che si era creata con Sherkhan. Rivedi la diretta della presentazione del libro con i suoi amici: Javed Hussain, ingegnere, Afridi Khan, operaio, Beatrice Cerrino, insegnante, Marta Murtas, psicologa, Enzo Nesta, focolarino, Davide Penna, filosofo e Daniela Bignone, l’autrice del libro…

I più letti della settimana

Amazon, un fenomeno da conoscere bene

Caparezza

La scelta di Caparezza

I miei segreti

Ripartiamo

Ripartiamo. Ok. Ma come?

Simple Share Buttons