Rivedi il Cn Day 2020: cultura, informazione e buone pratiche in rete

Con centinaia di punti di ascolto sparsi per la Penisola, anche quest'anno il Cn Day ha collegato l'Italia mettendo in luce buone pratiche e progetti culturali, portati avanti anche grazie a libri e riviste del Gruppo editoriale Città Nuova

Un  Cn Day è appena finito, un nuovo Cn Day è già iniziato. Sì, perché dopo la diretta che ha collegato centinaia di punti di ascolto in tutta Italia già si lavora per ideare nuovi progetti, per portare avanti quelli avviati, per continuare, con sempre nuovi prodotti, a promuovere la cultura dell’unità, dell’accoglienza e della solidarietà che caratterizza i libri e le riviste del Gruppo editoriale Città Nuova.

Condotto dai giornalisti Elena Cardinali (responsabile dell’ufficio stampa del Gruppo) e Filippo Campo Antico, con tanti ospiti e collegamenti video il Cn Day ha voluto trasmettere un messaggio di speranza in un momento difficile per l’Italia e per il mondo, con l’aumento costante dei contagi da Covid 19, che oggi nel nostro Paese hanno superato i 19mila, con 151 morti. Per coloro che l’avessero perso, è possibile qui di seguito rivedere il Cn Day, inviando commenti e suggerimenti al numero 340 583 4390.

Tanti i commenti già arrivati: ne riportiamo alcuni. «Città Nuova – scrive Angela De Gennaro – ci porta sempre sulla frontiera… con stimoli a conoscere ed approfondire, leggere i nostri tempi!».

«Mi sembra – commenta Carmela Bernard – che la testimonianza di queste giovani mi faccia ridimensionare ciò che stiamo vivendo a causa del Covid! Li ringrazio di cuore». «Sentendo queste esperienze – afferma Rosanna Cervetti – mi sento cittadina del mondo».

«In questo momento dove tutto sembra negativo – dichiara Giuseppe Incorvaia – Città Nuova ci dà un respiro di positività, di fraternità e di essere cittadini del mondo. Abbiamo tanto da dare e allora avanti insieme».

«Siamo stati testimoni – ci scrive Stefano Pilia – di un Italia che ha un cuore grande e delle braccia che incarnanano una fraternità vissuta». Un’Italia fatta di persone, di volti, di mani, di cuori che, in tutto il Paese, si spendono ogni giorno per gli altri. Un’Italia che continua ad andare avanti, nonostante tutto!

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons