Il primo conservatorio gratuito

Nasce a Napoli il primo progetto di inclusione sociale che unisce musica e ragazzi con disabilità motorie o intellettuali ma anche giovani che vivono un disagio economico o sociale. Si tratta dell’iniziativa “Musica per giovani orchestre – Conservatorio Popolare” promosso da Forgat Onlus e dall’associazione “Il Canto di Virgilio”

La musica torna ad essere strumento per combattere il disagio. Questa volta siamo a Napoli, dove dalla collaborazione tra Forgat Onlus, da sempre impegnata per offrire opportunità formative ai giovani di fasce deboli ed emarginate, e l’associazione Il Canto di Virgilio, è nato il progetto “Musica per giovani orchestre – Conservatorio Popolare”. Un conservatorio popolare perché gratuito e aperto ai ragazzi con disabilità motorie o intellettuali ma anche a giovani che vivono un disagio economico o sociale.

Le iscrizioni si apriranno il 1 settembre 2018 e a candidarsi potranno essere i ragazzi di età compresa tra i 18 e i 35 anni che rispettano i requisiti richiesti. Coristi, musicisti e allievi musicisti andranno a riempire le aule della Domus Ars di Napoli e saranno seguiti da insegnanti con importanti curriculum artistici, tra i nomi quello del compositore e musicista Carlo Faiello e del musicista Enzo Amato.

«Il superamento del disagio economico, sociale e di quello generato dalla disabilità attraverso opportunità formative d’eccellenza è la mission dell’associazione – spiega Giuseppe Cafarella, presidente Forgat Onlus –. Per questo i giovani potranno frequentare gratuitamente questo conservatorio». Il primo ciclo di lezioni durerà 3 anni, l’obiettivo è quello di realizzare una scuola altamente professionalizzante e aiutare i candidati ad entrare, una volta concluso il periodo di formazione, in un ambiente lavorativo.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons