Società

Lukoil, lavoratori manifestano con i figli

Gli operai si mobilitano per l'embargo alle importazioni di petrolio dalla Russia che scatterà dal 5 dicembre

Workers of the Lukoil refinery stage a demonstration in the Sicilian town of Ortigia, Italy, Friday, Nov. 18, 2022. The Lukoil refinery workers went on strike for an announced stop to production in December. (AP Photo/Salvatore Cavalli)
Workers of the Lukoil refinery hold a banner reading
Youths show a placard reading
Workers of the Lukoil refinery hold a banner reading
Workers of the Lukoil stage a demonstration in the Sicilian town of Ortigia, Italy, Friday, Nov. 18, 2022. The Lukoil refinery workers went on strike for an announced stop to production in December. (AP Photo/Salvatore Cavalli)
A demonstrator shows a placard reading

È in corso lo sciopero generale dei lavoratori della Lukoil, il polo petrolchimico di Siracusa, al quale partecipano Cgil e Cisl ma anche associazioni di categoria, forze politiche e cittadini. Protestano contro l’embargo alle importazioni di petrolio dalla Russia, l’unico che Lukoil al momento raffina. Lukoil non sarebbe colpita da sanzioni, ma si sta svolgendo il vertice per garantire le linee di credito attraverso la Sace, la finanziaria controllata dal ministero dell’Economia e delle finanze. Sono decisive queste ore per lo stabilimento di Priolo, e sono scese in piazza più di 2 mila persone, coinvolte anche le famiglie dei dipendenti. (foto AP)

Guarda anche

Novità tecnologiche
Chi ha paura del Bitcoin?

Chi ha paura del Bitcoin?

di

I più visti della settimana

Economia e lavoro
Sud Sudan tra guerra e fame

Sud Sudan tra guerra e fame

A cura di
Simple Share Buttons