Covid-19

Novak Djokovic, a rischio di espulsione dall’Australia

Il miglior tennista al mondo è rinchiuso a Melbourne. Il governo australiano ha annullato il suo visto perché non soddisfa i requisiti del Paese per un'esenzione di vaccinazione contro il Covid-19

Supporters of Serbia's Novak Djokovic protest and sing with candles outside a quarantine facility where Djokovic is believed to be detained, in Melbourne, Australia, Thursday, Jan. 6, 2022. The Australian government has denied No. 1-ranked Djokovic entry to defend his title in the year's first tennis major and canceled his visa because he failed to meet the requirements for an exemption to the country's COVID-19 vaccination rules. (AP Photo/Hamish Blair)
Supporters of Serbia's Novak Djokovic protest and sing with candles outside a quarantine facility where Djokovic is believed to be detained, in Melbourne, Australia, Thursday, Jan. 6, 2022. The Australian government has denied No. 1-ranked Djokovic entry to defend his title in the year's first tennis major and canceled his visa because he failed to meet the requirements for an exemption to the country's COVID-19 vaccination rules. (AP Photo/Hamish Blair)
Supporters of Serbia's Novak Djokovic protest and sing with candles outside a quarantine facility where Djokovic is believed to be detained, in Melbourne, Australia, Thursday, Jan. 6, 2022. The Australian government has denied No. 1-ranked Djokovic entry to defend his title in the year's first tennis major and canceled his visa because he failed to meet the requirements for an exemption to the country's COVID-19 vaccination rules. (AP Photo/Hamish Blair)

«Djokovic non è prigioniero in Australia, è libero di lasciare il Paese in qualsiasi momento», ha spiegato la ministra degli Interni australiana Karen Andrews, che ha sottolineato che «chi arriva in Australia deve provare che è vaccinato e, in caso contrario, che non si è vaccinato per motivi medici».

Il tennista numero 1 al mondo attende al Park Hotel di Melbourne, una struttura utilizzata dal governo per la detenzione degli immigrati, la sentenza di lunedì 10 gennaio, quando il tribunale dovrà decidere se accettare il ricorso di espulsione presentato dallo sportivo dopo la cancellazione del suo visto all’arrivo in Australia per non essersi vaccinato.

Mentre il tennista si gioca la sua partecipazione agli Australian Open, programmati dal 17 al 30 gennaio, i tifosi si radunano davanti all’hotel per sostenere con bandiere serbe, canti e candele il loro idolo.

(Foto AP/Hamish Blair)

Guarda anche

Esteri
Sri Lanka nel caos

Sri Lanka nel caos

di

I più visti della settimana

Emergenza sanitaria
Covid, casi in continuo aumento

Covid, casi in continuo aumento

di
Simple Share Buttons