Salute

Alzheimer, attenzione alle proteine tossiche nel cervello

Uno studio dell'Università australiana Curtin di Perth ipotizza che a provocare l'Alzheimer sia l'accumulo nel cervello di proteine tossiche.

Malati di Alzheimer
Anziano
Una anziana signora con un'assistente sanitaria
Anziani
Mani di anziana

Attenzione alle proteine tossiche chiamate beta-amilioidi. Potrebbe dipendere infatti da loro l’insorgenza dell’Alzheimer, patologia che distrugge la vita sociale di tante persone, soprattutto anziane, eliminando i loro ricordi e rinchiudendole in un mondo parallelo, che li riporta spesso all’infanzia. Secondo uno studio dell’Università australiana Curtin di Perth, infatti, questa malattia degenerativa potrebbe essere causata dall’accumulo nel cervello di proteine tossiche trasportate dalle lipoproteine, cioé dalle particelle grasse. La ricerca è stata pubblicata su Plos Biology. Se gli studi fossero confermati, potrebbero consentire la prevenzione e la cura, o quantomeno la riduzione, dell’Alzheimer, consentendo agli ammalati una migliore qualità della vita.

Guarda anche

Ue
L’Ue come anima unita

L’Ue come anima unita

di

I più visti della settimana

Europa
Porto Social Summit

Porto Social Summit

A cura di
Simple Share Buttons