Salute

Cure domiciliari, l’assistenza sanitaria arriverà nelle case dei malati

Grazie al Piano nazionale di ripresa e resilienza, e ai fondi arrivati dall'Unione europea, saranno investiti per le cure domiciliari 4 miliardi di euro.

Mario Draghi, Foto LaPresse
Malato
Un medico che prescrive una ricetta
Controlli dal medico
Visita medica

L’assistenza domiciliare, di cui si è vista l’importanza – e se n’è avvertita la mancanza – durante la pandemia di Covid 19, sarà implementata a livello nazionale, al fine di assicurare cure adeguatw a casa dei pazienti, di uguale qualità in tutto il Paese. Sembra quasi un sogno – almeno viste le differenze attuali tra Nord e Sud e un’assistenza domiciliare inesistente in molte regioni-, ma il ministro della Salute Speranza è sicuro di riuscirci. Grazie ai fondi arrivati dall’Unione europea per finanziare il PNRR (il Piano nazionale di ripresa e resilienza) elaborato dal governo guidato da Mario Draghi, alle cure domiciliari saranno infatti destinati circa 4 miliardi di euro. I malati cronici o non gravi, dunque, potranno essere curati, e bene, a casa, senza inutili, lunghe e costose degenze ospedaliere.

Guarda anche

Ue
L’Ue come anima unita

L’Ue come anima unita

di

I più visti della settimana

Ue
L’Ue come anima unita

L’Ue come anima unita

di
Simple Share Buttons