Emergenze

Donazione del sangue, appello ai giovani

Oggi è la giornata mondiale dei donatori, dal titolo "Dona il sangue e fai battere il mondo"

sacche di sangue
Un paziente durante un prelievo di sangue
Donatori di sangue
Una dottoressa con il paziente

Nel mondo c’è bisogno di sangue. E se nei Paesi ricchi il sangue donato viene destinato soprattutto agli anziani, nei Paesi più poveri viene dato ai bambini sotto i 5 anni. Lo rivela l’Oms, Organizzazione mondiale della sanità, in occasione del 14 giugno, giornata mondiale dei donatori di sangue. A livello globale, le sacche raccolte sono oltre 118 milioni, ma ci sono grandi differenze tra Paesi ricchi e poveri: nei primi ci sono circa 31,5 donatori ogni mille abitanti, nei secondi solo 6,8.

L’organizzazione delle celebrazioni per questa giornata mondiale sono state affidate all’Italia. Nel nostro Paese sono in calo i donatori più giovani, ma anche durante la pandemia da Covid 19 il sistema ha tenuto ed è riuscito a soddisfare le richieste: circa 5 trasfusioni al minuto secondo i dati del 2020. Tra gli eventi in programma oggi,  consultabili sulla piattaforma wbdd2021.com, c’è il villaggio virtuale dei donatori, un concerto di Ron. Dalle 21.30 il Colosseo sarà illuminato di rosso.

Guarda anche

Ue
L’Ue come anima unita

L’Ue come anima unita

di

I più visti della settimana

Ue
L’Ue come anima unita

L’Ue come anima unita

di
Simple Share Buttons