Pandemia

Covid, le Regioni contrarie agli spostamenti

La conferenza delle Regioni chiede al governo di non consentire gli spostamenti per evitare una risalita dei contagi.

Alessandro Pone - Lapresse
Napoli, piazza del Plebiscito.
Comincia la Fase 2 dell'emergenza coronavirus. Pensolari nella stazione di Milano Cadorna. Foto Claudio Furlan - LaPresse
Claudio Furlan / lapresse


Smog e inquinamento a Milano

Nella foto: Torre Isozaki
Chiesa e mondo conteporaneo  Cecilia Fabiano/ LaPresse

Il divieto finirà il 15 febbraio, ma è molto probabile che gli spostamenti tra regioni saranno vietati anche nelle prossime settimane. La Conferenza delle Regioni, ha fatto sapere il presidente Bonaccini, vuole infatti rivedere i punti relativi alla prevenzione con il governo, ma spingerebbe per una proroga del blocco degli spostamenti, valutando possibili riaperture solo laddove sia garantita la sicurezza. L’apertura dei confini regionali, come affermato anche dal governatore campano De Luca, potrebbe contribuire ad un nuovo aumento delle infezioni. Una situazione che il Paese non può permettersi, viste anche le numerose varianti del Covid 19 arrivate in Italia.

Guarda anche

I più visti della settimana

Simple Share Buttons