Stop alla plastica monouso

Riciclo plastica e rifiuti organici: la Montello (BG).  Le procedure di infrazione tuttora aperte nei confronti del nostro Paese riguardano principalmente le questioni ambientali e quelle dei trasporti.
Parlamento europeo a Strasburgo
Simboliche Tappi di bottiglie
Un turista riempie d'acqua le sua bottiglietta da una fontanella pubblica in piazza del Pantheon. A causa della siccità e dell'emergenza idrica la sindaca Virginia Raggi ha confermato che la sua amministrazione sta pensando di chiudere in parte o del tutto le fontanelle tipiche della città, note anche come 'nasoni'.

Bicchieri, posate, piattini, cannucce: sono alcuni dei prodotti di plastica monouso che, entro il 2021, non potranno più essere utilizzati. Il divieto è stato approvato a larga maggioranza dagli europarlamentari, che hanno anche deciso che il 90% delle bottiglie di plastica debba essere raccolto entro dieci anni da ogni Paese membro. Non solo. Le bottiglie di plastica dovranno essere realizzate con il 25% di materiale riciclato entro il 2025. L’intervento del Parlamento europeo serve a sensibilizzare la popolazione sulla questione ambientale e tende a ridurre l’utilizzo di sostanze inquinanti. La plastica, infatti, sta soffocando la natura e, in particolare, il mare.

Guarda anche

I più visti della settimana

Simple Share Buttons