Il Giappone riparte con l’energia nucleare

Proteste contro la riapertura di due reattori nucleari in Giappone
Proteste contro la riapertura di due reattori nucleari in Giappone
L'impianto nuceare di Higashidori in Giappone
Rifiuti nell'impianto nuceare di Tomioka, prefettura di  Fukushima, in Giappone
Lavori nel deposito nuceare di Tomioka, prefettura di  Fukushima, in Giappone
L'impianto di riprocessamento nucleare di Aomori, in Giappone

La Commissione per l’Energia Atomica, che regolamenta la politica nucleare del Giappone, ha chiesto, in un recente documento, che l’energia nucleare rimanga una componente chiave del mix energetico del Paese, nonostante la forte protesta di parte della popolazione che chiede invece di diminuire la dipendenza del Paese da questa fonte di energia. Dimostrazioni si sono svolte nei giorni scorsi davanti alla sede di Tokyo dell’Electric Power Holdings, contro la decisione dell’Autorità di regolamentazione nucleare di consentire la riattivazione di due reattori, messi in quarantena dopo il disastro di Fukushima.

Guarda anche

2021
Un anno di migrazioni

Un anno di migrazioni

di

I più visti della settimana

2021
Un anno di migrazioni

Un anno di migrazioni

di
Simple Share Buttons