Una frana inarrestabile

Un centinaio di sfollati a Ponzano di Civitella e a Castelnuovo di Campli, altrettanti a Bisenti, in provincia di Teramo. Questa volta non è il terremoto a frantumare le case e non sono le intense nevicate a rendere impraticabili le strade. Tutta colpa delle frane, che si stanno susseguendo dopo l’emergenza maltempo di gennaio, che sta provocando un crollo senza fine, che la stessa Protezione civile ritiene, per il momento, inarrestabile. Un metro al giorno, ogni giorno, il terreno si muove e sprofonda, distruggendo abitazioni e provocando nuove evacuazioni. Per approfondire, leggi “Centinaia di sfollati per il pericolo frane“.

Guarda anche

Esteri
Le colorate proteste del G7

Le colorate proteste del G7

di
Trasporti sostenibili
Roma, nuovi bus ecologici

Roma, nuovi bus ecologici

di
Ambiente
Microplastiche a tavola

Microplastiche a tavola

di

I più visti della settimana

Esteri
Le colorate proteste del G7

Le colorate proteste del G7

di
Trasporti sostenibili
Roma, nuovi bus ecologici

Roma, nuovi bus ecologici

di
Ambiente
Cavalli selvaggi in Europa

Cavalli selvaggi in Europa

di
Ambiente
Freddo polare in Europa

Freddo polare in Europa

di
Ambiente
Etna, il vulcano fa ancora paura

Etna, il vulcano fa ancora paura

di
Simple Share Buttons