Mali che vengono per il bene

Storia tratta da il Vangelo Giorno – Città Nuova Editrice
pexels

Fino a qualche anno fa, godevamo di una posizione economica stabile. Pote­vamo soddisfare tutte le esigenze dei figli. Poi, di colpo, la situazione si è capo­volta. Da quel momento, abbiamo cerca­to di condividere con loro tutto ciò che riguardava la famiglia, coinvolgendoli nelle nostre decisioni. Quando chiede­vano di comprare qualcosa, ne parlava­mo insieme per capire se ce n’era pro­prio bisogno, dato che le nostre finanze bastavano soltanto per il necessario. Era bello vedere come ci si intendeva. Gra­zie a Dio, oggi la situazione economica è più stabile, stiamo abbastanza bene, ma ricordiamo quel periodo difficile così come dice un proverbio del nostro Paese: «Ci sono mali che vengono per il bene». Per noi il male è stata la difficol­tà economica, ma il bene più grande è stato il rapporto costruito fra tutti in fa­miglia. L’esperienza di condividere gioie e difficoltà ha invogliato nostra figlia a raccontarci del suo rapporto con un ra­gazzo che le interessa, e s’è aperto un dialogo al riguardo. Forse non sarebbe stato così senza il vissuto precedente.

E.A. – Brasile

I più letti della settimana

Una Rosa Bianca per David Sassoli

Addio a David Sassoli

La privatizzazione delle coscienze

Aung San Suu Kyi condannata

Come vivere a lungo con successo?

Simple Share Buttons