Libri

L’ingenuità e la politica (i giovani e le generazioni)

Copertina L’ingenuità e la politica
Collana
Società e socialità
Anno
2008
Isbn
9788831124416
Pagine
120 - BROSSURA

“Ci vuole una svolta”. Sembra questo il ritornello che rimbalza un po’ ovunque fra le pieghe a volte lacerate della nostra complicata vita associata. Di fronte a questa esigenza, ai giovani si continua a chiedere di “rigare dritto”. A loro, reputati immacolati per via anagrafica, non c’è alcuna “svolta” da chiedere. Il giovane è considerato un’appendice dell’ordine sociale. La “svolta” chiama all’appello quelli che possono contare, che hanno raggiunto quelle capacità umane e quella maturità che possono consentire loro di opporsi alla decadenza dei tempi attuali con la forza morale del proprio vissuto. Tutto questo lascerebbe fuori i giovani, ai quali va richiesto innanzitutto di non scompaginare la realtà con propri colpi di testa. In una parola, qualsiasi siano i criteri con i quali volgiamo verso l’avvenire, ai giovani si deve chiedere di adeguarsi, di mettersi in fila. Ma è proprio così? Questo libro vuole provare a rimuovere questi ed altri pregiudizi attorno alla condizione giovanile. Di più, cercherà di indicare la gioventù come una risorsa necessaria per il cambiamento, e questo proprio attraverso quei tratti che spesso vengono reputati acerbi, incostanti, immaturi, da una c

Euro 8,50 10,00

Nella stessa collana (25)

Articoli correlati

Simple Share Buttons