Le piante che purificano l’aria di casa

Le piante d’appartamento danno un tocco di luce in più alla casa, ma non solo, alcune aiutano la concentrazione e purificano l’aria. Qualche consiglio sulle piante che combattono l’inquinamento domestico e fanno bene alla salute
purificano

Un angolo verde in casa non solo rende più luminoso lo spazio intorno a noi, ma aiuta la concentrazione, diminuisce lo stress. Inoltre alcune piante purificano l’ambiente. A dimostrarlo ci sono diversi studi, il più famoso è stato pubblicato negli anni ’80 dalla Nasa, a dimostrazione che avere un certo numero di piante in casa può aiutare a depurare l’ambiente da composti organici volatili dannosi.

Tra i peggiori nemici dell’inquinamento domestico c’è il fumo della sigaretta, che rilascia benzene nell’aria, ma non solo. I detersivi possono rilasciare ammoniaca, dannosa per l’organismo, così come i fumi causati dalla cottura del cibo, complice l’uso di forni o della cucina a gas. Non va poi sottovalutato, soprattutto in questo periodo che ha costretto molti allo smartworking, che gli schermi dei computer sono responsabili della presenza di xilene e toluene e a queste vanno aggiunte sostanze volatili potenzialmente dannose come il monossido di carbonio e il tricloroetilene o la formaldeide prodotta da vernici e colle utilizzate per le stoffe, pareti o mobili. In aiuto arrivano alcune piante dalle proprietà fitodepurative, in grado di eliminare benzene, formaldeide, trielina, ammoniaca e anche monossido di carbonio dagli ambienti domestici. Ecco qualche consiglio sulle piante da preferire in casa:

Sanseviera o “lingua di suocera”

Il luogo perfetto per farla crescere è la camera da letto. La Sanseviera o “lingua di suocera” assorbe infatti CO2 anche di notte e rilascia ossigeno. Inoltre, aiuta a ripulire l’aria da alcuni agenti inquinanti, assorbe alcool, acetone, benzene, xylene, toluene e tricloroetilene. È in grado di diminuire notevolmente anche la concentrazione di formaldeide presente nei prodotti per la pulizia ma anche in alcuni prodotti cosmetici, come lo smalto, il bagnoschiuma e lo shampoo. Per questo c’è anche chi consiglia di posizionare una piantina in bagno.

Spatifillo

Gli esperti consigliano di metterne una piantina sulla scrivania accanto al computer. Lo Spatifillo è infatti imbattibile nella lotta dei più comuni composti organici volatili, quali il benzene, la formaldeide e il tricloroetilene ed è efficace anche contro il toluene e lo xilene rilasciati dai pc. Purifica l’aria dall’inquinamento elettromagnetico che può causare stress, mal di testa e nervosismo. Una piantina sul posto di lavoro aiuterà a rendere l’ambiente più confortevole e il lavoro più rilassato.

Ficus Benjamina

Per chi non può fare a meno delle sigarette e fuma in casa, l’ideale è il Ficus Benjamina, una pianta tropicale dalle foglie verde intenso. Sono proprio le sue piccole foglie ad assorbire alcune sostanze tossiche come la formaldeide, il benzene emesso dalle auto e i composti del fumo di sigaretta, senza soffrirne.

Anthurium

Infine, tra le piante da interno, perfetta per abbellire un angolo della casa grazie ai suoi grandi fiori dai colori brillanti è l’Anthurium. Efficace perché in grado di purificare l’aria di casa dall’ammoniaca, rilasciata dai detersivi utilizzati per pulire, rimuovendone circa 10 microgrammi ogni ora.

I più letti della settimana

Dialogando con Tiziana Merletti

Si può imparare a litigare?

fedeltà

A proposito di fedeltà

Verso un noi sempre più grande

I contenuti Cn+ della settimana

Simple Share Buttons