L’Africa e la non violenza come segno dei tempi

Un percorso di preghiera e digiuno proposto dalla Comunità Giovanni XXIII.
In preparazione al secondo Sinodo dei vescovi per l’Africa, che si terrà in Vaticano dal 4 al 25 ottobre, la Comunità Papa GiovanniXXIII  invita ad un percorso di preghiera e digiuno. La comunità promuove la nonviolenza come via per costruire la giustizia e risolvere le contese tra gruppi e popoli, ed è presente da 17 anni in varie zone di conflitto con il corpo di pace “Operazione Colomba”. La peculiarità dell’Africa consiste nell’aver intrapreso con successo, più degli altri continenti, strade non violente di riconciliazione. Un segno dei tempi per tutta la Chiesa. è nato nel 1992 come risposta di alcuni obiettori di coscienza della Comunità al conflitto jugoslavo. Oltre che in Africa, l’“Operazione Colomba” è attiva in Palestina-Israele, Kosovo, Colombia, e anche in Italia a Castel Volturno (Caserta): uno dei luoghi più martoriati dalla violenza camorristica, che registra la presenza di un gran numero di immigrati africani impegnati nei lavori agricoli.

 

CC_Citta Nuova_Italia_2009/08/31

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons