La relazione di reciprocità e l’altro nella psicologia contemporanea

La contrapposizione fra io e altro, fra individuo e società, è sicuramente innegabile e generatrice di conflitti. Ma l’attenzione alla “qualità” della relazione che fra essi intercorre può rendere in ogni momento il conflitto sanabile e fonte di crescita vitale per entrambi. Svilupparsi, diventare una persona matura comporta aprirsi ad un’altra persona, riconoscere e accogliere l’altro. L’articolo cerca di porre in evidenza quale sia lo spazio e l’attenzione riservati dalla psicologia contemporanea alla relazione con l’altro, soprattutto sotto l’aspetto cardine della

reciprocità, che emerge come l’elemento nodale e come la condizione indispensabile per lo sviluppo della mente e per la crescita individuale. 

Articolo completo disponibile in Pdf

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons