La cultura in streaming

Dopo l'entrata in vigore del nuovo Dpcm anti-Covid che ha visto nuovamente la chiusura di cinema e teatri, c’è chi si sta già organizzando per portare spettacoli, film e concerti online

Di nuovo luci spente nei cinema e sipari chiusi per i teatri, stop anche ai concerti, con il nuovo Dpcm del 24 ottobre scorso per arginare l’emergenza coronavirus, l’attività di spettacolo di cinema e teatri è stata sospesa. E per molti è scattato subito un piano B, le programmazioni si sono trasferite online così da non interrompere mai quel filo sottile che lega spettatore e attore, per tenere viva la fiamma della cultura e dar modo a chi ha lavorato a un progetto di poterlo ugualmente presentare al pubblico. Ed è proprio il pubblico a non deludere, ben 3 mila spettatori si sono collegati infatti sulla pagina web della Fondazione Petruzzelli per applaudire a distanza le top star internazionali Julian Rachlin al violino e Johann Pirto al pianoforte, che nel Teatro di Bari hanno interpretato la Sonata n. 7 in do minore per violino e pianoforte e la Sonata n. 9 in La maggiore per violino e pianoforte “A Kreutzer” di Ludwig van Beethoven.

E così i concerti della stagione 2020 vengono confermati, da Nord a Sud, gli artisti si stanno organizzando per non perdere il contatto con il loro pubblico, dando la possibilità agli appassionati di partecipare gratuitamente a distanza e agli artisti di esibirsi. Ecco una guida agli eventi che si possono seguire online in attesa di poter rivivere dal vivo l’emozione di un concerto, di un’opera teatrale o di un bel film.

ll Coccia di Novara ha deciso di portare gli spettacoli previsti fino al 24 novembre 2020 in onda gratuitamente in streaming sul canale YouTube del Teatro. Una decisione che è un segno di resistenza e di resilienza da parte della cultura che cerca ugualmente di far compagnia, insegnare e portare il bello nelle case. Anche la prima nazionale di “Romeo e Giulietta. Una canzone d’amore”, di Babilonia Teatri con Ugo Pagliai e Paola Gassman, per l’apertura di stagione del Teatro Goldoni di Venezia, debutta in streaming sabato 31 ottobre e sarà disponibile a partire dalle 19 fino alle 24 su Backstage, la piattaforma digitale del Teatro Stabile Veneto completamente gratuita nata durante i mesi di lockdown.

A Sassari invece è la lirica ad andare in streaming gratuitamente, l’Ente Concerti Marialisa de Carolis ha infatti annunciato il debutto venerdì 6 novembre alle ore 20.30 con l’opera “Suor Angelica” di Giacomo Puccini.

Per gli amanti del cinema invece, torna il cinema online con #iorestoinSALA, il circuito nazionale di sale cinematografiche lanciato lo scorso maggio e supportato da MYmovies. Come funziona? Dal sito si può scegliere il cinema, film, orario e sala, i biglietti per gli spettacoli si acquisteranno direttamente dai siti delle sale italiane, ricevendo un codice che permetterà poi, grazie alla collaborazione con MYmovies, di guardare il film in digitale senza ulteriori registrazioni.
Si parte questa sera, alle ore 20.30, con  “Cosa sarà” di Francesco Bruni, con l’introduzione in diretta streaming a cura del regista con Gian Luca Farinelli. Le piattaforme digitali legali diventano così alleate di distributori e produttori, che hanno la possibilità di diffondere i film in uscita. Ma c’è anche la piattaforma MioCinema, nata lo scorso maggio da un’idea di Lucky Red, Circuito Cinema e MYmovies con l’obiettivo di mettere in relazione il pubblico e i cinema locali. Chi decide di registrarsi infatti, può scegliere il cinema da sostenere, magari quello a cui è solito andare, una volta acquistato il biglietto una percentuale andrà alla sala cinematografica scelta.

Tante piccole idea, per un settore che si reinventa e cerca di sopravvivere, con l’obiettivo primario di rimanere sempre accanto agli appassionati e la speranza di raggiungere e coinvolgere un pubblico nuovo.

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons