In libreria

I nostri consigli per la lettura di questa settimana

Storie vere – Mattia Ferrari, “Pescatori di uomini”, Garzanti, euro 15,00 – Il 9 maggio 2019 i volontari della Mare Jonio portano in salvo 30 migranti nel tratto tra la Sicilia e la Libia. Tra i primi a soccorrerli è il giovane cappellano di bordo, autore di questo libro che riporta le speranze di un’intera generazione di ragazze e ragazzi che non vuole arrendersi alla paura, decisa a impegnarsi direttamente in difesa dell’ambiente e dei più deboli.

Narrativa – Claudiu M. Florian, “Le età dei giochi”, Voland, euro 18,00 – Transilvania, prima metà degli anni ’70. La vita di una piccola comunità di un villaggio che è un crocevia di lingue e civiltà, antiche e moderne, ci viene narrata attraverso gli occhi di un bambino che trascorre lì la sua infanzia insieme ai nonni. Il suo sguardo curioso spensierato cerca e trova la vita segreta delle cose e attraverso la favola interpreta un tempo segnato da tragedie e lacerazioni.

Storia – Stefano Gasparri, “Desiderio”, Salerno, euro 19,00 – Ricordato come barbaro, avversario dei papi e dei franchi per il dominio sull’Italia, Desiderio fu l’ultimo fulgore di una civiltà – quella longobarda – che per due secoli fiorì nella Penisola e le cui tracce permangono nel patrimonio artistico di città come Brescia, Pavia, Benevento, Salerno. L’autore, docente di Storia medievale, ne ricostruisce la biografia proponendo una narrazione degli ultimi vent’anni del suo regno diversa da quella scritta dai vincitori.

Personaggi – Roberto Vignolo, “Giuda il traditore”, Edb, euro 9,00 – La figura di Giuda Iscariota è sospesa tra facili esecrazioni e improbabili riabilitazioni. Il mistero del traditore resta quello di un inspiegabile «peccato più grande» a confronto con quello di Pilato. E tuttavia, in questa oscura enormità, è pur sempre un più piccolo frammento entro il mistero della sempre «più grande» rivelazione cristologica del Padre, culminante nel Figlio dell’uomo esaltato sulla croce.

Fotografia – Salvatore Piermarini/Vito Teti, “Pathos”, Rubbettino, euro 19,00 – Un fotografo e un antropologo lui pure fotografo tentano un discorso sulla memoria del Sud, delle periferie del mondo, dei paesi doppi dell’emigrazione e dei paesi abbandonati, delle loro rovine che nel racconto e nello sguardo fotografico di entrambi si prova a salvare.  Alla ricerca di un senso drammatico e sacro della vita, che aiuti a guardare ancora al futuro senza dimenticare al passato.

Bioarchitettura – Aa.Vv., “La cura della casa comune”, Libreria Ed. Fiorentina, euro 18,00 – Architetti e urbanisti, filosofi e sociologi, scienziati e umanisti rileggono e commentano l’enciclica Laudato si’, rispondendo al suo appello con proposte pratiche ed esempi concreti. Partendo dalle parole e dalle indicazioni di papa Francesco, questo volume vuole contribuire alla costruzione di un modello di società più giusto, equo ed ecologico.

Nascita – S.Bignotti/A. Lojacono, “Avere cura del parto ed essere felici”, Scholé (Morcelliana), euro 13,00 – È possibile riappropriarsi del parto come evento non solo clinico ma anzitutto umano? Il volume, a due voci, prova a descrivere questo mutamento di prospettiva, che trova corrispondenza nelle recenti linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms).

Itineranza – Olga Tokarczuk, “I vagabondi”, Bompiani, euro 17,00 – L’autrice, scrittrice e poetessa tra le più acclamate della Polonia, Premio Nobel per la letteratura 2018, ci conduce attraverso le esistenze fluide di uomini e donne fuori dell’ordinario come i bieguni, itineranti che contano sulla gentilezza altrui. Spirito-guida del romanzo è il richiamo al nomadismo che fa parte di noi, ci rende vivi e ci trasforma, perché «il cambiamento è sempre più nobile della stabilità».

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons