Governare le emozioni

Quali sono le ragioni che guidano le nostre azioni? Contrariamente a quanto possiamo pensare, il nostro comportamento è governato spesso dalle emozioni che ci impediscono di essere realmente padroni della nostra vita, come ci spiega Ostolaza in “Come essere liberi” (Città Nuova).
Non abbiate paura

Tutti abbiamo l’impressione di agire per motivi raziona­li e giustifichiamo sempre le nostre azioni con ragionamenti logici. Ma se fossimo sinceri con noi stessi dovremmo rico­noscere che molte nostre azioni non rispondono ad alcuna logica, quanto piuttosto sono frutto di impulsi irrazionali che sfuggono in gran parte al nostro controllo e che poi, in un modo o nell’altro, cerchiamo di giustificare razionalmente con argomenti non sempre convincenti, con l’obiettivo di tranquil­lizzare la nostra coscienza.

[…]

9788831123198-come-essere-liberiUna persona decide di non partecipare a una festa alla quale è stata invitata e si giustifica dicendo: «Questo genere di feste non mi piace, la gente che vi partecipa è un po’ noio­sa. Preferisco non andarci». Eppure, se guardassimo nel suo inconscio, ci renderemmo conto che in realtà ciò che le fa rifiutare l’invito è la paura di non essere accettata o di essere ridicola. La persona che formula un simile ragionamento giu­stifica la sua assenza con una razionalizzazione a posteriori, quando la decisione di non parteciparvi è già stata presa per­ché di fatto andare alla festa gli procurava paura.

[…]

Potremmo continuare facendo un esempio dietro l’altro e ci renderemmo conto di quante volte durante la giorna­ta agiamo mossi da un’emozione e non da una motivazio­ne logica. Le razionalizzazioni usate per giustificare il nostro comportamento riusciranno a tranquillizzarci e a darci la falsa impressione che siamo persone razionali che agiscono rettamente, guidate dalla logica e dalla giustizia, ma in fondo sappiamo che non è vero, che stiamo ingannando noi stessi anche se non vogliamo né possiamo riconoscerlo.

[…]

Le decisioni prese in questo modo possono essere causa di molteplici conflitti ai quali non si riuscirà a trovare una soluzione poiché le no­stre argomentazioni nascono come giustificazioni delle no­stre reazioni emotive e, di conseguenza, non sono accolte da chi nutre sentimenti diversi dai nostri. In una situazione di questo tipo il conflitto è irrisolvibile e può degenerare in at­teggiamenti violenti o aggressivi, almeno verbalmente.

[…]

Se vogliamo raggiungere la felicità è fondamentale im­parare a controllare le emozioni negative che ci procurano sofferenza e che ci impediscono di agire in modo pienamente razionale e libero. Ma per fare ciò dobbiamo cominciare con lo scoprire da dove nascono e perché e poi imparare a con­trollarle, o meglio ancora, a disattivarle o ridurne l’intensità affinché non condizionino il nostro comportamento.

Iñaki Guerrero Ostolaza, Come essere liberi, manuale di auto-aiuto per vivere più sereni, pp.168 – prezzo: € 15,00

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons