Il Nobel 2015 per la letteratura

Svjatlana Aleksievič è la quattordicesima donna a vincere il prestigioso premio. La motivazione: «per la sua scrittura polifonica, un monumento alla sofferenza e al coraggio nel nostro tempo»
Copertina del libro di Svjatlana Aleksievič

Ha sorpreso ancora una volta la decisione di Stoccolma. Che ha assegnato il premio Nobel per la letteratura 2015 alla giornalista bielorussa Svjatlana Aleksievič. Motivazione: «Per la sua scrittura polifonica, un monumento alla sofferenza e al coraggio nel nostro tempo». La Aleksievič ha infatti narrato da autentica cronista gran parte dei travagli e delle sofferenze dell’Unione Sovietica negli ultimi cinquanta anni: la guerra in Afghanistan, la tragedia di Cernobyl, i vari suicidi che hanno segnato il fallimento del comunismo reale e il conseguente scioglimento dell’URSS. Sua è la Preghiera per Cernobyl sulle vittime del disastro nucleare. Da noi Svjatlana è poco conosciuta: ma ora che è la quattordicesima donna a vincere il Premio Nobel, si ha un motivo in più per conoscere la sua opera.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons