I colori di frutta e ortaggi

I pigmenti che colorano i vegetali (fitochimici) contribuiscono alla regolazione dei sistemi vitali del nostro organismo.
Frutta
L’uso quotidiano di frutta e ortaggi apporta al nostro organismo importanti effetti benefici per la salute.

I pigmenti che colorano i vegetali (fitochimici) contribuiscono alla regolazione dei sistemi vitali del nostro organismo e agiscono favorevolmente sul sistema immunitario ed endocrino per la prevenzione di numerose malattie.

Fino a pochi anni fa questi pigmenti colorati erano poco conosciuti, mentre oggi ne sono stati descritti un centinaio di diverse tipologie.

Molti hanno proprietà antiossidanti e ci proteggono da tumori, da malattie degenerative, malattie cardiovascolari e processi infettivi.

Si concentrano, spesso, nella buccia e possono alterarsi con la cottura.

 

Per fornire al nostro organismo la maggiore quantità e varietà possibile di questi benefici pigmenti i nutrizionisti raccomandano di consumare, ogni giorno, cinque porzioni colorate di frutta e ortaggi.

Questi i cinque colori del benessere: rosso, blu-viola, verde, giallo-arancio e bianco.

Il colore rosso del pomodoro segnala la presenza del licopene, antiossidante ritenuto utile per la prevenzione del tumore prostatico. Il colore blu-viola dei frutti di bosco (mirtilli ecc.) segnala la presenza di antociani che rinforzano la vista. Il colore verde segnala la presenza della clorofilla, pigmento antiossidante che favorisce l’attività epatica, ecc.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons