I voli misteriosi di X-37B

È partita da Cape Canaveral in Florida la sesta missione segreta dell’aereo spaziale X-37B dell’Us Air Force. Si tratta di un mini shuttle senza equipaggio, in grado di atterrare autonomamente, realizzato dalla Boeing con altri contractor. Ufficialmente la missione, coordinata dall’Aeronautica militare statunitense, dovrà svolgere alcuni test scientifici in orbita terrestre, due dei quali per la Nasa. L’obiettivo reale di queste lunghe missioni (centinaia di giorni ciascuna), però, rimane segreto. È un momento di grandi novità ed eccitazione nel campo dei voli spaziali, con la rinnovata gara sia tra le superpotenze, sia tra pubblico e privato. Nei prossimi giorni, mesi e anni sarà un susseguirsi di annunci e “prime volte”.

X37B
X37B
A United Launch Alliance Atlas V rocket lifts off from Launch Complex 41 at the Cape Canaveral Air Force Station, Sunday, May 17, 2020, in Cape Canaveral, Fla. The mission's primary payload is the X-37B spaceplane. (AP Photo/John Raoux)
X37B
A United Launch Alliance Atlas V rocket lifts off from Launch Complex 41 at the Cape Canaveral Air Force Station, Sunday, May 17, 2020, in Cape Canaveral, Fla. The mission's primary payload is the X-37B spaceplane. (AP Photo/John Raoux)
X37B
A United Launch Alliance Atlas V rocket lifts off from Launch Complex 41 at the Cape Canaveral Air Force Station, Sunday, May 17, 2020, in Cape Canaveral, Fla. The mission's primary payload is the X-37B spaceplane. (AP Photo/John Raoux)
Simple Share Buttons