Pillole dal mondo

Tra i nuovi trend nelle mete dei viaggi c’è una new entry: l’Antartide. Il continente ghiacciato si sta sciogliendo e il numero dei turisti che lo frequentano è aumentato. Questo di certo non giova ai delicati ecosistemi del luogo, che stanno vivendo un periodo di shock non solo a causa dei cambiamenti climatici e del conseguente aumento delle temperature, bensì anche per l’aumento dei visitatori.

In un’altro Paese freddo, in Norvegia, per precisione nella Galleria nazionale di Oslo, c’è gran fermento: il celeberrimo quadro di Edvard Munch del 1910, “L’urlo”, sta sbiadendo. Alcune porzioni della tela che prima erano di color giallo- arancio sono diventate bianco avorio. Questa tela, che nel 2004 era stata rubata e poi recuperata nel 2006, è ora sotto osservazione da parte di esperti, al fine di capire meglio il metodo di lavoro di Munch e prevenire ulteriori danneggiamenti. Anche altri quadri di quel periodo stanno avendo lo stesso problema e una delle ipotesi che gli scienziati hanno formulato è che tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX diverse innovazioni nella fabbricazione delle tinture abbiano portato alla produzione di colori più scarsi a livello di tenuta.

Intanto, ad Oxford, Malala Yousafzai e Greta Thunberg si incontrano. «Lei è l’unica amica per cui salterei la scuola», dice la ventiduenne pakistana premio Nobel per la pace nel 2014.  Le due giovani donne stanno collaborando per cambiare il mondo e per diffondere messaggi positivi, come l’amicizia.

L'Antartide si sta sciogliendo (AP Photo/Mstyslav Chernov, File)
L'Antartide si sta sciogliendo (Pixabay)
L'Antartide si sta sciogliendo (AP Photo/Felipe Dana)
L'urlo di Edvuard Munch © Heiko Junge/SCANPIX/Lapresse
22-08-2004
L'urlo di Edvuard Munch © Heiko Junge/SCANPIX/Lapresse
22-08-2004
L'urlo di Edvuard Munch © Heiko Junge/SCANPIX/Lapresse
22-08-2004
Malala Yousafzai  (AP Photo/Matt Dunham, File)
Greta Thunberg (Christian Charisius/dpa via AP)
Greta Thunberg e Malala Yousafzai
Simple Share Buttons