Gli Uffizi celebrano il “patto di famiglia”

Il 31 ottobre 1737 è la data di un evento cruciale per il destino di Firenze e dei suoi tesori: è questo il giorno in cui venne stretto il Patto di Famiglia, documento grazie al quale le collezioni ed il patrimonio culturale dei Granduchi furono permanentemente vincolati alla città. Senza il Patto di Famiglia, Firenze avrebbe potuto essere spogliata dei suoi tesori d’arte in qualsiasi momento. L’ideatrice di questo gesto lungimirante fu l’ultima discendente dei Medici, l’Elettrice Palatina Anna Maria Luisa, in accordo con Francesco Stefano di Lorena, appena nominato Granduca di Toscana.

Per festeggiare questa ricorrenza, il prossimo 31 ottobre è previsto l’ingresso gratuito a tutti i musei delle Gallerie (Uffizi, Palazzo Pitti, Giardino di Boboli). Ma non solo: in Palazzo Pitti si svolgeranno anche due eventi musicali dedicati ad Anna Maria Luisa de’ Medici, con brani che spazieranno dal Barocco al contemporaneo, per ricordare la figura di questa donna formidabile e per celebrare più in generale il talento femminile, nell’occasione rappresentato da due interpreti d’eccezione.

Un concerto dedicato alla leggendaria Arpa Barberini e al repertorio di musica barocca scritto per l’ultima dei Medici, Anna Maria Luisa. L’evento si terrà agli Uffizi, in sala Detti, il pomeriggio del 26 ottobre: ad esserne protagonista sarà l’arpista tedesca Margret Köll, che eseguirà, su un’arpa doppia a tre registri, copia del celebre strumento seicentesco, brani di numerosi compositori tra ‘500 e ‘700, tra i quali Purcell, Caccini, Babel e Arcangelo Corelli, del quale saranno suonati due movimenti del concerto grosso, dedicato dallo stesso Corelli all’Elettrice Palatina.

Per l’occasione, nella sala Detti verrà esposto al pubblico un disegno dello strumento realizzato dall’architetto Giovanni Battista Soria, insieme ad altri raffiguranti soggetti legati in vario modo alla musica.

Al termine dell’esibizione, la storica dell’arte Marzia Faietti parlerà dell’importanza dell’Arpa Barberini dal punto di vista storico-artistico e illustrerà i disegni. L’orario del concerto è previsto alle 16, l’esibizione durerà circa un’ora. La conferenza inizierà intorno alle 17,15, la sua conclusione è prevista intorno alle 18. Il pomeriggio del 31 ottobre (inizio del concerto alle 16,30) la violoncellista Naomi Berrill proporrà, nella Sala Bianca di Palazzo Pitti, un ritratto dell’Elettrice Palatina attraverso la musica che ha accompagnato la sua travagliata vita di ultima erede dei Medici e grande mecenate di arte e cultura.

Simple Share Buttons