Ugo Lucio Borga. Danni collaterali

I danni collaterali della Terza guerra mondiale a pezzi sono le persone, i civili, gli innocenti, gli invisibili. Lo sguardo di Ugo Lucio Borga li cerca, li trova, in ogni angolo del mondo, per raccontare con i suoi scatti il loro disagio, la loro sofferenza umana che spesso sfugge dentro la bolla mediatica che tutto consuma e tritura.

L’esposizione, curata da Daria Jorioz e accompagnata da un testo critico di Marco Maggi, presenta 120 fotografie in bianco e nero del fotografo e giornalista valdostano Ugo Lucio Borga, strutturate su sei sale, realizzate durante i suoi reportage nelle zone del mondo dove sono in corso conflitti armati. Dalla Siria all’Iraq, dall’Ucraina al Bangladesh, in questo progetto fotografico Borga focalizza la sua attenzione sulle vittime civili, documentando e testimoniando l’assoluta drammaticità delle guerre del terzo millennio.

Dal 13 ottobre 2018 al 31 Marzo 2019 presso il Museo Archeologico Regionale di Aosta sarà visitabile la mostra: Ugo Lucio Borga. Collateral damages.

 

 

Simple Share Buttons