Istantanee sull’America latina

Alcuni dei migliori scatti dell’agenzia Ap in America latina delle ultime settimane.

Pile di vestite, passata la festa, giacciono ammassati sulle strade, dopo la parata al Sambadrome di Rio de Janeiro, la parata di samba più famosa del mondo.

Un bambino stringe una tazza di cibo caldo illuminata da un fascio di luce del sole nella sua casa di Coata, un piccolo villaggio sulla spiaggia del lago Titicaca nel Perù. Secondo una antica tradizione Incas nelle acque blu e incontaminate del lago Titicaca sarebbe nato il sole, ma oggi per un eccessivo inquinamento di mercurio, zinco, cadmio sono trovati in abbondanza nel pesce che gli abitanti consumano.

Un cane di tre anni, vestito di rosa, viene trasportato in una carrozzina durante la partecipazione al tentativo di battere un Guinness dei primati per il più inglese dei bulldog. A Città del Messico hanno sfilato per un chilometro 951 cani.

Un pupazzo gigante rappresenta il presidente degli Usa Donald Trump. Oggetto di satira carnevalesca a Olinda, nello Stato del Pernambuco, in Brasile.

La protesta di un uomo che indossa la versione diabolica del vecchio Zio Sam con una borsa piena di soldi ai confini tra Stati Uniti e Messico. Una chiara allegoria all’intenzione di erigere muri prossimi futuri.

Una donna prega durante il Mercoledì delle ceneri che apre la Quaresima a Caracas in Venezuela.

Danzatori vestiti di bianco che interpretano la “diablada”, la danza dei diavoli durante il carnevale di Oruro in Bolivia. La festa prende origine, più di 200 anni fa, da una tradizione religiosa regionale.

 

Simple Share Buttons