Festa del teatro di San Miniato

Dal 24 al 29 luglio è in scena "La testa del profeta" di Elena Bono.
Lontano dalle scelte estive del puro intrattenimento spettacolare, l’Istituto di Dramma Popolare di San Miniato dà voce da 63 anni a testi che contengono valori umani e cristiani sempre attuali. Per l’edizione di quest’anno dellaFesta del Teatrodebutta nella suggestiva Piazza Duomo della cittadina toscana, venerdi 24 fino al 29 luglio, “La testa del profeta” di Elena Bono con la regia di Carmelo Rifici. Si tratta di uno dei primi lavori teatrali della scrittrice (Ed. LE MANI, 2002), inizialmente pubblicato da Garzanti nel 1965, dopo l’esordio con la tragedia “Ippolito”(1954),

«La testa del profetaè il dramma dell’intrigo politico – scrive il saggista Elio Andriuoli in cui i personaggi, anche se mossi dalle più diverse passioni, agiscono sempre lucidamente, sul filo di una dialettica serrata. I personaggi che ci presenta pensano e agiscono come uomini e donne del tempo e del mondo in cui vissero, anche se portano in se stessi le passioni di sempre».

 

“La testa del profeta”, di Elena Bono, regia Carmelo Rifici, scene Daniele Spisa, costumi Margherita Baldoni. Interpreti: Massimo Foschi, Carlotta Viscovo, Francesca Porrini, Emiliano Masala, Marco Balbi, Davide Lorino, Tindaro Granata,   Alessio Romano, Silvia Casotti, Nicola Stravalaci, Alice Spisa, Agostino Riola

 

GD_Città Nuova_Italia_2009/07/23

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons