Contagi da coronavirus e blocco delle visite, il dolore dei carcerati

Le condizioni di vita nelle prigioni restano precarie: difficile garantire il distanziamento nelle piccole celle sovraffollate. Intervista a don Marco Fibbi, cappellano del carcere di Rebibbia
Foto Claudio Furlan - LaPresse 08 Marzo 2020 Milano (Italia) News Rivolta dei detenuti al carcere San Vittore a causa delle nuove misure per l emergenza coronavirus Photo Claudio Furlan/Lapresse 09 March 2020 Milan (Italy) Inmates rebellion at San Vitttore prison for the new coronavirus measures

Le rivolte carcerarie di metà marzo hanno manifestato all’Italia intera – ancora una volta – come il sistema penitenziario sia inadeguato. Le cause scatenanti sono state la paura del contagio da Covid-19 e la restrizione dei permessi per visite familiari, ma la situazione negli istituti è ben oltre la soglia di criticità ormai da anni. Le proteste hanno causato, tra…

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

Leggi anche

Piani inclinati
Tempi duri per le cure palliative

Tempi duri per le cure palliative

di

I più letti della settimana

Amore e delusione

crisi

Attraversare la crisi

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Scopri Città Nuova di Aprile!

Come essere autentici

Altri articoli

Dopo Filippo, la fine di un’epoca?

Gocce di Vangelo 12 aprile 2021

Giordania, il re rassicura

La magia dei grandi balletti

Simple Share Buttons