Città Nuova: cosa c’è a luglio?

Il numero appena uscito porta nelle nostre case tanti articoli interessanti. Conto alla rovescia per la nuova versione del mensile

Un numero ricco, ci sembra di poter dire, quello di luglio, figlio di quella creatività che la crisi del Covid non ha fermato, anzi!

Non potevamo non parlare delle vacanze, con l’attenzione sia ai turisti, nostrani e non, che all’intero settore che sta soffrendo le conseguenze della pandemia in maniera davvero significativa. L’occasione, per tanti, di riscoprire un turismo sostenibile, attento alla natura e solidale.

I problemi di sempre non sono scomparsi nel nostro Paese. Fra questi il grave inquinamento delle falde acquifere che vede l’impegno no stop delle Mamme No Pfas a livello italiano ed europeo. Sui temi ambientali anche l’intervista al ministro dell’Ambiente, Sergio Costa.

Attenzione all’infanzia, nell’intervista a Ezio Aceti, psicologo esperto dell’età evolutiva, e agli anziani che vanno tutelati, come ci ha tristemente dimostrato il coronavirus.

E ancora, le sfide della didattica a distanza e i progetti innovativi realizzati per assicurare l’insegnamento. Alcune proposte per una governance globale tutta da reinventare e un reportage dal martoriato Afghanistan, notizie dal Golfo Persico e da Hong Kong.

Intervista al regista Giulio Base e al rugbista della nazionale Maxime Mbanda che nel periodo del Covid ha svolto volontariato sulle ambulanze.

E infine una notizia da non dimenticare. È iniziato il conto alla rovescia per la nuova versione di Città Nuova. Un restyling grafico, ma non solo. Siamo a meno tre: luglio, agosto, settembre. Da ottobre avremo una rivista completamente rinnovata!

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons