Cav

Cav I Cav (Centri di aiuto alla vita) sono luoghi in cui se sei incinta e non hai dove andare, ti trovano un tetto, ti accompagnano a fare gli esami, e ti stanno vicino. Nel 2001, del 16 per cento di donne arrivate già con il certificato di interruzione volontaria in tasca, l’83 per cento ha tenuto il figlio. Si calcola che nell’ultimo anno i bambini salvati dall’aborto siano stati 4246: 400 in più rispetto al 2000. Dopo 25 anni di attività, se ne contano circa 50 mila: una città quasi venuta al mondo. L’aumento della frequentazione dei Centri è frutto anche dell’ininterrotto lavoro del telefono sos-vita (8008.13000), una linea verde attiva tutto l’anno 24 ore su 24. Giochi di Elio “Per allontanare i bambini dai videogame, basta avere qualcosa da proporre, che poi loro modificano, personalizzano, rifanno. Si legano molto a questi giochi: se uno funziona, sono capaci di ripeterlo cento volte. Ma i bambini hanno soprattutto bisogno di giocare insieme, di trovare forme di contatto e competizione “. Così si esprime Elio Giacone, inventore di giochi, o “creatore di sorrisi”, come preferisce definirsi. 49 anni, torinese, d’estate fa animazione ludica anche nelle favelas brasiliane. Da qualche mese, ha aperto il sito wwwigiochidielio.it, per chi è in cerca di idee. Adozioni internazionali “Lunghe trafile burocratiche, viaggio all’estero per conoscere il bambino e soprattutto spese non indifferenti. Queste, alcune delle difficoltà che sono disposti ad affrontare chi desidera accogliere un bambino straniero nella propria famiglia. Per sostenere le coppie, la Banca Cooperativa di Busto Garolfo (Milano) ha lanciato l’idea del mutuo a tasso agevolato per le adozioni internazionali. Il mutuo è usufruibile da tutte le coppie già in possesso del decreto di idoneità rilasciato dal tribunale dei minori e finanzia fino ad un massimo di 15 mila euro a un tasso inferiore del 3 per cento, per una durata di 5 anni. Non richiede l’accensione di alcuna ipoteca e le spese di istruttoria sono gratuite. Il “Mutuo Ad8″ nasce per contribuire fattivamente all’opera di sensibilizzazione sul tema dell’adozione internazionale – dice Gianni Macchi, direttore generale della Banca – : poter contare su un aiuto finanziario immediato e agevolato può sicuramente essere d’aiuto per affrontare con maggiore tranquillità i costi dell’adozione”. Il preferito dei bambini È il nonno il compagno prediletto dei ragazzini di oggi. 1200 bambini italiani tra i 6 e i 14 anni, gli hanno assegnato il primo posto persino davanti al papà, come “punto di riferimento educativo”. Così è emerso da una recente indagine dell’associazione di psicologi e pediatri Eap (European psychoanalytic society). Il nonno, infatti, ha tempo e non è mai di corsa. Gioca e ti fa divertire, ma sa anche spiegarti tante cose in modo dolce e sicuro. Spiega che molte cose sono difficili da conquistare e che bisogna impegnarsi e fare fatica. Usa parole come “dovere”, “sacrificio”, “sforzo”, che non si sentono quasi mai. Divorzio Per la prima volta in Italia, il tribunale civile di Milano ha condannato un uomo che ha divorziato per aver causato un danno psicologico alla donna abbandonata. Ha stabilito quindi che non è sufficiente corrispondere l’assegno di mantenimento, c’è il dolore e l’angoscia della compagna di cui è responsabile. Secondo gli esperti, questa sentenza potrebbe essere una svolta. Divorziare smetterà di essere una scelta individuale che un coniuge infligge all’altro e ai figli. La felicità di lui e di lei deve marciare unita e uno dei coniugi non può permettersi di coltivare la propria, distruggendo quella dell’altro.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons