Black out

Black out
E sono 31 le edizioni di Black out: storico programma “cult” di Radio 2. In onda ogni sabato e domenica alle 8 e 45, rievoca la radio del passato, di programmi come Alto gradimento di Renzo Arbore in cui, attraverso la satira, si cercava di leggere il Paese. Ma mentre nel programma di Arbore la cifra stilistica era la goliardia straniante negli infuocati e politicizzati anni Settanta, qui il tono è dato da una ironia garbata, non volgare, della cronaca e del costume attraverso personaggi comici popolari dell’Italia dialettale. Quasi che i nostri difetti, il provincialismo, l’orizzonte limitato delle vedute siano autenticamente rappresentativi dell’italiano di oggi. Ecco allora la pletora di personaggi che interagiscono con Enrico Vaime, autore e conduttore del programma. L’onorevole leghista, interpretato da Neri Marcorè, l’avvocato siciliano La Timpa di Francesca Scrivano, la nostalgica signora Simona (Marchini), prigioniera del suo piccolo mondo antico. Il dipanarsi del programma si snoda come un corto circuito di interruzioni a corrente alternata con interventi comici e trovate, pensati come una serie di black out continui con sempre nuovi personaggi che subentrano senza soluzione di continuità. Frammenti di notizie, canzoni, poesie, gag, che si lasciano seguire con leggerezza e “scacciano la malinconia”.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons