Eventi

“Tutto nelle nostre mani”, giovani protagonisti a Bergamo

Giovani protagonisti sabato al Centro Congressi Giovanni XXIII di Bergamo per l’appuntamento conclusivo delle proposte del Movimento dei Focolari per Bergamo Brescia capitale della cultura 2023

Tutto nelle nostre mani. Testimonianze e riflessioni sulle scelte che contano”. È il titolo dell’incontro promosso dal Movimento dei Focolari, a conclusione degli appuntamenti organizzati in occasione di Bergamo-Brescia Capitale della Cultura 2023.
L’appuntamento è per sabato 2 dicembre alle ore 9.30 al Centro Congressi Giovanni XXIII di Bergamo.

Sarà una festa dove esperienze e riflessioni, canti e danze, proposte da giovani appartenenti a movimenti, associazioni e religioni diverse che desiderano contribuire alla costruzione di una società rinnovata.

Ospiti e compagni di viaggio della mattinata saranno: mons. Francesco Beschi, vescovo di Bergamo; Luca Steri, ricercatore, giornalista e fondatore del Movimento Mezzopieno; Paola Pepe, co-responsabile del centro giovanile internazionale del Movimento dei Focolari.

“Il percorso che sabato arriva al suo primo compimento– spiega Franca Capponi del gruppo di coordinamento del progetto dei Focolari per questo speciale anno che ha unito Bergamo e Brescia – ha cercato di mettere in rilievo le più belle caratteristiche del territorio, attraverso i vari aspetti della vita quotidiana – dalla politica all’economia, dall’arte all’educazione – rinnovati dalla luce del Carisma di Chiara Lubich che fin dalla nascita del Movimento ha avuto un largo seguito nei nostri territori”.

“Questo incontro vuole idealmente essere il momento di passaggio del testimone tra le generazioni –sottolineano Annachiara Fenaroli e Filippo Baronchelli, i due giovani che guideranno la mattinata – affinché tutto ciò che è stato vissuto quest’anno non vada perso e possa diventare la piattaforma su cui costruire percorsi concreti all’interno del nostro impegno personale e collettivo. Incontreremo esperienze concrete, apriremo domande, conosceremo percorsi di impegno attivo e partecipativo alla costruzione di un mondo solidale e fraterno. Perché la fraternità è un percorso difficile da realizzare ma nobile nella sua essenza ed è la strada maestra per una convivenza umana. E questo è ciò che noi giovani desideriamo!”

Sul palco si alterneranno con le loro esperienze e i loro sogni, o meglio, ideali, giovani dei Focolari arrivati anche da diverse parti del mondo, del Sermig, delle Acli, del Rinnovamento dello Spirito, dell’Operazione Mato Grosso, rappresentanti dell’Associazione Fileo e testimonianze di altre religioni. ragazze Sihk.

Si parlerà di pace e disarmo, delle scelte che contano, di economia solidale e lavoro, di dialogo interculturale. Tante voci, musica (ci sarà anche Emanuele Conte, giovane cantautore toscano) e danze.

L’invito a partecipare è rivolto a tutti.

per ulteriori informazioni e approfondimenti: Franca Capponi 348 7424662

 

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons