Eventi

Co-governance: corresponsabilita nelle città oggi

Dal 17 al 20 gennaio 2019, 400 amministratori, cittadini, economisti, esperti e professionisti di tutto il mondo si incontreranno a Castel Gandolfo (Roma): quattro giorni di confronto e approfondimento sulla gestione delle città, fare rete e imparare modelli di sostenibilità e convivenza.

Interverranno, tra gli altri, pensatori e protagonisti del lavoro nelle città, che rifletteranno sul loro significato in quest’era ‘post-democratica’ come Emilce Cuda, argentina, politologa e profondamente conoscitrice del pensiero di papa Francesco o l’on. Sunggon Kim – buddista, già Segretario Generale dell’Assemblea Nazionale Coreana.

Sarà presente l’architetto Ximena Samper, colombiana, l’on.Ghassan Mukheiber, libanese, chairman dell’Arab Region Parliamentarians Against Corruption. Da segnalare anche la presenza del Sindaco di Katowice (Polonia) dove si è appena conclusa la COP 24, il responsabile dell’accoglienza ai rifugiati della Catalogna, Angel Miret e il Presidente della Comunità islamica di Firenze e della Toscana, Izzedin Elzir.

Se governare le città è sempre stata un’arte complessa, oggi lo è ancora di più. Occorre rispondere a una società che cambia senza sosta, attraversata da problemi locali e globali e da un ritmo di sviluppo tecnologico convulso che rischia di aprire abissi economici e zone inedite di nuove povertà. Occorre decidere per oggi e programmare a lunga distanza. È per questo che le città sono strategiche dal punto di vista politico e culturale perché sono “casa” per più della metà della popolazione mondiale (fonte Onu) e non è una scelta libera, ma spesso legata a mancanza di cibo e lavoro.

In questa epoca di sovranismi, le città stanno emergendo come veri e propri hub sociali, distributori di infinite connessioni: civili, politiche, antropologiche, economiche, comunicative. Le città, dunque, come espressione di un nuovo modello identitario, dove identità non fa rima con localismo o nazionalismo esasperati, ma con partecipazione, condivisione dell’appartenenza a una vicenda comune, perché siamo parte della famiglia umana, prima ancora di prendervi parte.

Perché Co-Governance

Perché c’è bisogno di una corresponsabilità, di un patto reciproco fra cittadini e amministratori, politici e tecnici. È questo il filo rosso di tutto il convegno.

 

Temi del convegno e relatori

Nei quattro giorni di convegno si affronteranno i seguenti temi:

Urbanistica

Una pianificazione urbana che punta alla gestione di un territorio mettendo al centro l’esigenza dei cittadini.

Principali relatori:

Ximena Samper – architect, UNI Universidad de Los Andes, Bogotà, Colombia

Federico Restrepo – engineer, former Director of EPM, Medellin

Mario Tancredi – urbanist, architect, UNI de La Salle, Bogotà – Politecnico, Milano.

Giovanni Vecchio – urbanist, Universidad Catolica, Chile

Mondo digitale e reti fra citta

La grande sfida delle smart cities e della tecnologia digitale che, dove ci sono strumenti e risorse, consente di ampliare partecipazione e protagonismo nelle società e nelle città.

Principali relatori:

Fadi Chehadé – former CEO of ICANN and founder of Vocado, Viacore, and RosettaNet

Ivan Turatti – founder at OPENIDEA.biz, Communication Empowerment

Cristina Montoya – Social and Political Sciences, Sophia UI, Loppiano It, NetOne.

Corruzione

Una cultura della corruzione attecchisce spesso dove c’è un ambiente favorevole, di cui anche i cittadini sono parte. È necessario recuperare un’etica del bene comune, facendo tesoro delle esperienze fatte.

Principali relatori:

Adriana Cosseddu – Criminal Law, UNI Sassari, Italy, Communion and Law

Ghassan Mukheiber – Chairman Arab Region Parliamentarians Against Corruption

Dieudonne Upira Sunguma – PGA’s Executive Committee, Chairman of DR Congo

Iole Mucciconi – manager, Presidency of the Council of Ministers, Rome, Italy

Cittadinanza piena per tutti

Attraverso la lente della cittadinanza urbana, si analizzeranno le città: cosa fanno e possono fare per favorire l’inclusione di chi vive ai margini delle città.

Principali relatori:

Marco Filippeschi – former mayor of Pisa, Vice President of “Città per la fraternità”, Italy

Pierfrancesco Majorino – councilor for Social Policies, Milan, Italy

Angel Miret – coordinator of the operational committee for refugees from Catalonia

Ambiente e cambiamenti climatici

È essenziale che le città siano parte integrante della soluzione nel contrasto ai cambiamenti climatici.

Principali relatori:

Luca Fiorani – researcher at ENEA, Professor of Climate Physics at “Roma Tre” University, Chair of EcoOne

Simon Borg – Environmental & Resources Law University of Malta

Marcin Krupa – mayor of Katowice, Poland

Saranno previsti focus tematici, laboratori, gruppi di lavoro interculturali che proporranno  l’attualità della partecipazione nel contesto interdipendente di oggi. Inoltre sarà determinante lo scambio di buone pratiche fra politici, tecnici, docenti e cittadini e le reti tra città per implementare politiche innovative e lungimiranti.

Co-governance è organizzato dal Movimento Umanità Nuova, Movimento Politico per l’Unità e Associazione Città per la Fraternità.

Per maggiori informazioni:

cogovernance2019@gmail.comwww.co-governance.org

Leggi anche

Altri articoli

Simple Share Buttons