Eventi

Cantiere politiche familiari, una riforma epocale? Seconda puntata

©Magazin/Lapresse

Continua il percorso per capire, nel pieno della crisi, le ragioni di una possibile svolta storica nel campo delle politiche familiari. Dal groviglio dei bonus e delle elemosine alla proposta di un investimento strutturale destinato ad incidere sulla riforma fiscale e non solo. La sfida complessiva di una giustizia sociale possibile, tra fondi europei, new deal e scelte reali di bilancio pubblico.

La proposta di una serie di interviste pubbliche con esponenti politici e della società civile promossa da Città Nuova assieme al Movimento politico per l’Unità Italia e Famiglie Nuove Italia

Secondo appuntamento

Lunedì 20 luglio 2020 dalle ore 19.00

Dalla pagina Facebook di Città Nuova

Intervista con Rosa Menga, deputata M5S, a proposito della legge delega al Governo “per riordinare e potenziare le misure a sostegno dei figli a carico attraverso l’assegno unico e la dote unica per i servizi”.

Alcune domande per la traccia del dialogo
•    Esistono davvero le condizioni per introdurre la misura strutturale dell’assegno unico e universale per i figli?  Non si tratta di un intervento che entra in conflitto, come dicono alcuni, con il reddito di cittadinanza?
•    Per arrivare all’introduzione della novità a partire dal 2021 bisogna far affidamento su risorse certe. È una materia che rientra tra gli investimenti possibili con i fondi europei del piano next generation?
•    Quali altri interventi di politica sociale sono necessari per liberare le persone e le famiglie dalla percezione di assenza di futuro e precarietà dell’esistenza?

Leggi anche

Altri articoli

Simple Share Buttons